Email Monitoring

 

Perchè Il Segugio Maremmano

Nonostante la sua storia sia relativamente recente, questo segugio nostrano si è prepotentemente imposto all'attenzione dei cacciatori grazie alle sue qualità venatorie che ne fanno un autentico specialista della caccia al cinghiale. Il Segugio Maremmano era pochissimo conosciuto al di fuori della Toscana, e deve unicamente alle sue eccellenti doti venatorie se è riuscito ad imporsi all'attenzione dei cacciatori italiani che oggi hanno imparato ad apprezzarlo proprio per quello che sa dare sul terreno di caccia,soprattutto per il cinghiale caccia nella quale, stante nel suo metodo di lavoro che lo discosta nettamente da ogni altra razza di segugi, riesce ad esprimere tutto il suo valore venatorio dimostrandosi un autentico specialista nel ricercare la passata notturna de " re del bosco", e grazie al fatto di essere in possesso di un insieme straordinario di doti che lo rendono altresì un veloce accostatore, un inseguitore tenace e un ottimo abbaiatore a fermo. Nel suo modo di cacciare, infatti, si dimostra rapido senza essere tuttavia impetuoso e in fase di cerca, questo segugio è solito oltre che a pistare o annusare il terreno ad interrogare il vento così che la testa viene portata mobilissima annusando e guardandosi continuamente intorno, va avanti praticamente senza soste, addentrandosi coraggiosamente nella macchia più fitta ed intricata. Inoltre, essendo molto veloce, il Maremmano nella seguita pressa il cinghiale da vicino e, molto spesso, a vista, tanto che si può facilmente capire quanto può essere distante dal selvatico dal suo particolare modo di vocalizzare. In questo caso, infatti, i suoi toni sembrano esprimere tutta la sua rabbia nei confronti del suo avversario e se ben allenato dimostra di essere praticamente instancabile, capace di resistere molto bene al caldo e alla sete e allo stesso modo pioggia, fango e gelo non rappresentano certo un problema. Il Segugio Maremmano è un cane determinato, caparbio, incisivo, deciso, molto precoce,grande abbaiatore a fermo e dotato di una fibra molto forte che gli permette di recuperare benissimo la forma anche dopo fatiche e traumi. Un cane che si adatta a qualsiasi terreno, dando il meglio di sè in quelli impervi e fitti della macchia dove, spesso, a un metro non si riesce a vedere nè il cane nè il cinghiale. Un ausiliare di grande efficacia della caccia al cinghiale, sia nella caccia a singolo che in quella in braccata. Il Segugio Maremmano, a seconda della provenienza del ceppo e del luogo in cui ha maturato la propria esperienza venatoria, è in grado di modificare il suo atteggiamento e il suo stile di caccia proprio in virtù della sua varietà genetica. Secondo lo standard, un Segugio Maremmano deve possedere un buon timbro di voce sia sulla traccia nell'accostamento nell'abbaio a fermo e nella seguita, essere un ottimo scovatore ed abbaiatore a fermo e un incalzante inseguitore con grande capacità di rientro. Questo segugio è sicuramente a livelli eccezionali e del resto non è un caso se il vero Segugio Maremmano prende il suo nome dal luogo da cui proviene, vale a dire la Maremma Toscana, dove è stato voluto e creato per cacciare il Cinghiale.

 

RICORDI DI CACCIA

Clicca sull'immagine per visualizzare le foto

GALLERIA IMMAGINI 2011

Clicca sull'immagine per visualizzare le foto
Cuccioli

Alcuni dei nostri soggetti:

tobia

rocco

leo

eros

Gigi Paone - Via Zandonai, 3 - Formigine (MO) - Tel. 348/3614484 - paoneluigi@gmail.com